Usare correttamente la lingua italiana
 

piu' ottimale ?

Giovanni Drogo 7 Lug 2017 16:09
Sto rivedendo un "papero" di cui sono primo autore ma con una trentina
di coautori sparsi per il mondo (cosa del tutto normale).

Un collega australiano aveva indicato una soluzione (di coprire una
certa area da osservare con n puntamenti di uno strumento) come "piu'
ottimale" (more optimal).

Un collega svizzero aveva obiettato che una cosa non puo' essere piu' o
meno ottimale. o e' o non e'. Io avevo sostituito con "meglio
ottimizzata" (better optimized).

Ora l'australiano (che ha il compito di "language editor") torna alla
carica con "more optimal" (che vuol dire 12 puntamenti invece di 13).

E se facessimo "ottimizzato in modo migliore" (optimized in a better
way) ?
posi 7 Lug 2017 16:57
Il 07/07/17 16:09, Giovanni Drogo ha scritto:
> Sto rivedendo un "papero" di cui sono primo autore ma con una trentina
> di coautori sparsi per il mondo (cosa del tutto normale).
>
> Un collega australiano aveva indicato una soluzione (di coprire una
> certa area da osservare con n puntamenti di uno strumento) come "piu'
> ottimale" (more optimal).
>
> Un collega svizzero aveva obiettato che una cosa non puo' essere piu' o
> meno ottimale. o e' o non e'. Io avevo sostituito con "meglio
> ottimizzata" (better optimized).
>
> Ora l'australiano (che ha il compito di "language editor") torna alla
> carica con "more optimal" (che vuol dire 12 puntamenti invece di 13).
>
> E se facessimo "ottimizzato in modo migliore" (optimized in a better way) ?
>
>

Anche a me "more optimal" suona male. Forse è meglio "more efficient".

Come avete trovato questa nuova soluzione? è il risultato di un
algoritmo di ottimizzazione o semplicemente un'intuizione?
edi'® 10 Lug 2017 10:36
Il 07/07/2017 16.09, Giovanni Drogo ha scritto:
> Sto rivedendo un "papero" di cui sono primo autore ma con una trentina
> di coautori sparsi per il mondo (cosa del tutto normale).
>
> Un collega australiano aveva indicato una soluzione (di coprire una
> certa area da osservare con n puntamenti di uno strumento) come "piu'
> ottimale" (more optimal).
>
> Un collega svizzero aveva obiettato che una cosa non puo' essere piu' o
> meno ottimale. o e' o non e'. Io avevo sostituito con "meglio
> ottimizzata" (better optimized).
>
> Ora l'australiano (che ha il compito di "language editor") torna alla
> carica con "more optimal" (che vuol dire 12 puntamenti invece di 13).
>
> E se facessimo "ottimizzato in modo migliore" (optimized in a better way) ?

Migliore?

E.D.
Giacobino da Tradate 10 Lug 2017 12:58
Il 07/07/2017 16:09, Giovanni Drogo ha scritto:

> Un collega svizzero aveva obiettato che una cosa non puo' essere piu' o
> meno ottimale. o e' o non e'.

giustamente, essendo "optimal" la soluzione migliore fra tante pur
ottime. Essendo il vertice dell'eccellenza, non e' graduabile.

> Ora l'australiano (che ha il compito di "language editor") torna alla
> carica con "more optimal"

sapra' la ******* ma non la grammatica

> E se facessimo "ottimizzato in modo migliore" (optimized in a better way) ?

"further optimized"


--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
ilChierico 10 Lug 2017 22:14
On 10/07/2017 12:58, Giacobino da Tradate wrote:

>> E se facessimo "ottimizzato in modo migliore" (optimized in a better
>> way) ?
>
> "further optimized"

To the Infinite and beyond?

"(The)best/better optimized" mi facevo pena da solo a scriverlo, tocca
rimettermi a studiare :-)
ADPUF 14 Lug 2017 21:31
Giacobino da Tradate 12:58, lunedì 10 luglio 2017:
> Il 07/07/2017 16:09, Giovanni Drogo ha scritto:
>
>> Un collega svizzero aveva obiettato che una cosa non puo'
>> essere piu' o meno ottimale. o e' o non e'.
>
> giustamente, essendo "optimal" la soluzione migliore fra
> tante pur ottime. Essendo il vertice dell'eccellenza, non e'
> graduabile.


Scusa ma "ottimo" è superlativo, o è unico o ce ne sono diversi
ma con lo stesso valore.


>> Ora l'australiano (che ha il compito di "language editor")
>> torna alla carica con "more optimal"
>
> sapra' la ******* ma non la grammatica
>
>> E se facessimo "ottimizzato in modo migliore" (optimized in
>> a better way) ?
>
> "further optimized"


Non sono d'accordo.

Per me "ottimale" non vuol dire "ottimo".

Vuole invece dire che è una soluzione ottima rispetto a quelle
note al momento ma di cui non c'è certezza che sia la migliore
in assoluto.
(siamo in condizioni di incertezza)


Nella questione originale una nuova soluzione che migliora la
miglior soluzione fin'allora nota è "più ottimale" (di quella
precedente)


--
AIOE °¿°
Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
Qui è Usenet, non è il Web!
androidino da tradate 15 Lug 2017 07:44
ADPUF <flyhunter@mosq.it.invalid> ha scritto:

> Scusa ma "ottimo" è superlativo, o è unico o ce ne sono diversi
> ma con lo stesso valore.

Ce ne sono tante ottime quanto a efficacia, ma una le batte tutte
quanto a efficienza, ed è quella ottimale.


> Per me "ottimale" non vuol dire "ottimo".

Ma sono d'accordo, ottimale relativizza le soluzioni intrucendo
una gerarchia, ma al vertice può esserci una scelta
sola.


> è "più ottimale" (di quella
> precedente)

Allora deve dire " grazie alle ns ricerche la soluzione
attualmente ottimale prevede solo 12 punti anziché i precedenti
13".

Ottimale implica unicità.

--
illuminismo e razionalità
Mad Prof 15 Lug 2017 07:55
ADPUF <flyhunter@mosq.it.invalid> wrote:

> Non sono d'accordo.
>
> Per me "ottimale" non vuol dire "ottimo".

I vocabolari, tanto quelli italiani quanto quelli inglesi, non sono
d'accordo con te.

http://www.treccani.it/vocabolario/ottimale/

ottimale agg. [der. di ottimo]. – Che rappresenta la condizione migliore
e più favorevole per il verificarsi di un fatto o un fenomeno:
condizioni o. di vita, di produzione; la temperatura o. per
l'incubazione delle uova è di 38 °C.

https://en.oxforddictionaries.com/definition/optimal

optimal
ADJECTIVE
Best or most favourable; optimum.
'seeking the optimal solution'

Origin
Late 19th century: from Latin optimus 'best' + -al.

--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Stefan Ram 15 Lug 2017 13:27
Giovanni Drogo <drogo@rn.bastiani.ta.invalid> writes:
>"piu' ottimale"

Se «ottimale» ha il senso della ******* colloquiale,
secondo me, «più ottimale» si può correggere in «meglio».

Ma nei linguaggi tecnici, «ottimale» può avere un
significato speciale che richiedde la conservazione
della parte «ottim».
ADPUF 28 Lug 2017 20:38
androidino da tradate 07:44, sabato 15 luglio 2017:
> ADPUF <flyhunter@mosq.it.invalid> ha scritto:
>
>> Scusa ma "ottimo" è superlativo, o è unico o ce ne sono
>> diversi ma con lo stesso valore.
>
> Ce ne sono tante ottime quanto a efficacia, ma una le batte
> tutte
> quanto a efficienza, ed è quella ottimale.
>
>
>> Per me "ottimale" non vuol dire "ottimo".
>
> Ma sono d'accordo, ottimale relativizza le soluzioni
> intrucendo
> una gerarchia, ma al vertice può esserci una scelta
> sola.
>
>
>> è "più ottimale" (di quella
>> precedente)
>
> Allora deve dire " grazie alle ns ricerche la soluzione
> attualmente ottimale prevede solo 12 punti anziché i
> precedenti 13".
>
> Ottimale implica unicità.


Per me è l'opposto, l'unicità è in "ottimo".

Che facciamo adesso?

:-(


--
AIOE °¿°
Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
Qui è Usenet, non è il Web!
ADPUF 28 Lug 2017 20:38
Mad Prof 07:55, sabato 15 luglio 2017:
> ADPUF <flyhunter@mosq.it.invalid> wrote:
>
>> Non sono d'accordo.
>>
>> Per me "ottimale" non vuol dire "ottimo".
>
> I vocabolari, tanto quelli italiani quanto quelli inglesi,
> non sono d'accordo con te.
>
> http://www.treccani.it/vocabolario/ottimale/
>
> ottimale agg. [der. di ottimo]. – Che rappresenta la
> condizione migliore e più favorevole per il verificarsi di un
> fatto o un fenomeno: condizioni o. di vita, di produzione; la
> temperatura o. per l'incubazione delle uova è di 38 °C.


Questo dice che è *uguale* a "ottimo".


> https://en.oxforddictionaries.com/definition/optimal
>
> optimal
> ADJECTIVE
> Best or most favourable; optimum.
> 'seeking the optimal solution'
>
> Origin
> Late 19th century: from Latin optimus 'best' + -al.


Questo anche.


Non vedo la necessità di usare una nuova parola per lo stesso
significato.

A meno che non si voglia allungare il brodo con un'altra
sillaba.


--
AIOE °¿°
Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
Qui è Usenet, non è il Web!
Mad Prof 29 Lug 2017 00:12
ADPUF <flyhunter@mosq.it.invalid> wrote:

> Mad Prof 07:55, sabato 15 luglio 2017:
>> ADPUF <flyhunter@mosq.it.invalid> wrote:
>>
>>> Non sono d'accordo.
>>>
>>> Per me "ottimale" non vuol dire "ottimo".
>>
>> I vocabolari, tanto quelli italiani quanto quelli inglesi,
>> non sono d'accordo con te.
>>
>> http://www.treccani.it/vocabolario/ottimale/
>>
>> ottimale agg. [der. di ottimo]. – Che rappresenta la
>> condizione migliore e più favorevole per il verificarsi di un
>> fatto o un fenomeno: condizioni o. di vita, di produzione; la
>> temperatura o. per l'incubazione delle uova è di 38 °C.
>
>
> Questo dice che è *uguale* a "ottimo".
>
>
>> https://en.oxforddictionaries.com/definition/optimal
>>
>> optimal
>> ADJECTIVE
>> Best or most favourable; optimum.
>> 'seeking the optimal solution'
>>
>> Origin
>> Late 19th century: from Latin optimus 'best' + -al.
>
>
> Questo anche.
>
>
> Non vedo la necessità di usare una nuova parola per lo stesso
> significato.
>
> A meno che non si voglia allungare il brodo con un'altra
> sillaba.

Effettivamente "ottimo" e "ottimale" in genere non sono intercambiabili.

"Com'è il risotto? Ottimo!" (non ottimale)

"Le condizioni ottimali (non ottime) per coltivare la vite sono una
temperatura media X e una piovosità Y."

Dagli esempi qui sopra mi sembra che "ottimo" corrisponda a
"buonissimo", mentre "ottimale" corrisponde a "il migliore possibile".
Resta il fatto che in entrambi i casi il più è fuori luogo…

--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Klaram 29 Lug 2017 13:43
Mad Prof ci ha detto :
> ADPUF <flyhunter@mosq.it.invalid> wrote:
>
>> Mad Prof 07:55, sabato 15 luglio 2017:
>>> ADPUF <flyhunter@mosq.it.invalid> wrote:
>>>
>>>> Non sono d'accordo.
>>>>
>>>> Per me "ottimale" non vuol dire "ottimo".
>>>
>>> I vocabolari, tanto quelli italiani quanto quelli inglesi,
>>> non sono d'accordo con te.
>>>
>>> http://www.treccani.it/vocabolario/ottimale/
>>>
>>> ottimale agg. [der. di ottimo]. – Che rappresenta la
>>> condizione migliore e più favorevole per il verificarsi di un
>>> fatto o un fenomeno: condizioni o. di vita, di produzione; la
>>> temperatura o. per l'incubazione delle uova è di 38 °C.
>>
>>
>> Questo dice che è *uguale* a "ottimo".
>>
>>
>>> https://en.oxforddictionaries.com/definition/optimal
>>>
>>> optimal
>>> ADJECTIVE
>>> Best or most favourable; optimum.
>>> 'seeking the optimal solution'
>>>
>>> Origin
>>> Late 19th century: from Latin optimus 'best' + -al.
>>
>>
>> Questo anche.
>>
>>
>> Non vedo la necessità di usare una nuova parola per lo stesso
>> significato.
>>
>> A meno che non si voglia allungare il brodo con un'altra
>> sillaba.
>
> Effettivamente "ottimo" e "ottimale" in genere non sono intercambiabili.
>
> "Com'è il risotto? Ottimo!" (non ottimale)
>
> "Le condizioni ottimali (non ottime) per coltivare la vite sono una
> temperatura media X e una piovosità Y."
>
> Dagli esempi qui sopra mi sembra che "ottimo" corrisponda a
> "buonissimo", mentre "ottimale" corrisponde a "il migliore possibile".
> Resta il fatto che in entrambi i casi il più è fuori luogo…

D'accordo sul "più" assolutamente fuoriluogo.

Per me l'unica differenza tra "ottimo" e "ottimale" è che ottimale è
riferito non a una cosa specifica come il risotto, ma a una condizione
o a una situazione.

Ottimo può sotituire quasi sempre ottimale, ma non viceversa.
Non si dice che il risotto è ottimale, ma si può dire che le condizioni
ottime per coltivare la vite sono...".

Questa cosa mi ricorda la differenza tra "giorno" e "giornata", dove
giorno è più specifico e netto, giornata è più durativa.

k
Giacobino da Tradate 29 Lug 2017 19:45
Il 29/07/2017 13:43, Klaram ha scritto:

> Questa cosa mi ricorda la differenza tra "giorno" e "giornata", dove
> giorno è più specifico e netto, giornata è più durativa.

"buona giornata!"

Ormai lo dicono tutti al posto di grazie, arrivederci.





--
la cricca dei giacobini (C) M.G.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Usare correttamente la lingua italiana | Tutti i gruppi | it.cultura.linguistica.italiano | Notizie e discussioni linguistica italiano | Linguistica italiano Mobile | Servizio di consultazione news.