Usare correttamente la lingua italiana
 

Contrassegno telematico

Roger 20 Giu 2017 09:03
Tra i documenti da presentare per il rilascio del passaporto c'è un
"contrassegno telematico" di euro 73,50.

Era troppo difficile chiamarla marca da bollo.

--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
ADPUF 21 Giu 2017 22:59
Roger 09:03, martedì 20 giugno 2017:

> Tra i documenti da presentare per il rilascio del passaporto
> c'è un "contrassegno telematico" di euro 73,50.


Costa così tanto adesso?

Bastardi!


> Era troppo difficile chiamarla marca da bollo.


Ribastardi!



--
AIOE °¿°
Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
Qui è Usenet, non è il Web!
Bruno Campanini 22 Giu 2017 10:36
20-06-17 - Roger ha scritto:
> Tra i documenti da presentare per il rilascio del passaporto c'è un
> "contrassegno telematico" di euro 73,50.
>
> Era troppo difficile chiamarla marca da bollo.

Ma c'è un bel c... di differenza fra questo e quella!

Quella veniva staccata da un foglio che ne comprendeva tante, *******
applicata, annullata con una data o un timbro.
Operazione da ripetersi per quante marche occorressero a formare
il valore richiesto.

Questo viene generato telematicamente, già contiene la data
di emissione, non si lecca, non si deve annullare, è emesso
in unico esemplare per il valore richiesto.

A me sembra una notevole evoluzione dell'oggetto,
con appropriato cambiamento del nome.
Insomma, non se ne può fare una delle buone... che i brontoloni
non abbian comunque da ridire.

Bruno
Roger 22 Giu 2017 15:11
Bruno Campanini ha scritto:

> 20-06-17 - Roger ha scritto:
>> Tra i documenti da presentare per il rilascio del passaporto c'è un
>> "contrassegno telematico" di euro 73,50.
>>
>> Era troppo difficile chiamarla marca da bollo.
>
> Ma c'è un bel c... di differenza fra questo e quella!
>
> Quella veniva staccata da un foglio che ne comprendeva tante,
> ******* applicata, annullata con una data o un timbro.
> Operazione da ripetersi per quante marche occorressero a formare
> il valore richiesto.
>
> Questo viene generato telematicamente, già contiene la data
> di emissione, non si lecca, non si deve annullare, è emesso
> in unico esemplare per il valore richiesto.
>
> A me sembra una notevole evoluzione dell'oggetto,

Ma quale evoluzione?
È solo cambiato il modo di produrla e stamparla.
È sempre una semplice marca da bollo.

Tutti l'hanno sempre chiamata così e non c'era nessun bisogno di
chiamarla con un nome che obbliga coloro che la sentono nominare per
la prima volta a informarsi di che cosa sia.

Ci sarebbe stata invece una sacrosanta ragione a cambiare il nome di
"freccia"
all'indicatore di direzione delle auto.
Perché una volta era una freccia vera e propria che usciva dalla
carrozzeria ad indicare la direzione che si intendeva prendere, mentre
ora è una luce che lampeggia.
Ma il nome, invece, è rimasto quello della vecchia Balilla :-)

--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
B.B. 22 Giu 2017 15:58
On 21/06/17 21:59, ADPUF wrote:
>> Tra i documenti da presentare per il rilascio del passaporto
>> c'è un "contrassegno telematico" di euro 73,50.
>
>
> Costa così tanto adesso?
>
> Bastardi!
C'è stato un aumento della marca da bollo per passaporti, ma adesso vale
per tutta la durata del passaporto (tipicamente 10 anni), e non più
solamente per un anno.
Per lo stato, il cambiamento è stato a saldo zero, ossia non è servito a
fare cassa.

-- bb
Bruno Campanini 22 Giu 2017 21:30
22-06-17 - Roger ha scritto:

> Ma quale evoluzione?
> È solo cambiato il modo di produrla e stamparla.
> È sempre una semplice marca da bollo.
>
> Tutti l'hanno sempre chiamata così e non c'era nessun bisogno di
> chiamarla con un nome che obbliga coloro che la sentono nominare per
> la prima volta a informarsi di che cosa sia.
>
> Ci sarebbe stata invece una sacrosanta ragione a cambiare il nome di
> "freccia"
> all'indicatore di direzione delle auto.
> Perché una volta era una freccia vera e propria che usciva dalla
> carrozzeria ad indicare la direzione che si intendeva prendere, mentre
> ora è una luce che lampeggia.
> Ma il nome, invece, è rimasto quello della vecchia Balilla :-)

Tu vorresti che nel popolar-parlando di tutti i giorni il termine
"freccia" fosse sostituito con "indicatore luminoso di direzione
a luci intermittenti" come recita il Codice della Strada,
cosicché a nessuno fosse dato confondersi con l'asticciola scoccata
dall'arco?
Ci vorrebbe un provvedimento legislativo... però dubito si potrebbe
trovare la necessaria maggioranza parlamentare.
Certo però che sarebbe auspicabile...

Bruno
ADPUF 22 Giu 2017 23:04
B.B. 15:58, giovedì 22 giugno 2017:
> On 21/06/17 21:59, ADPUF wrote:
>>> Tra i documenti da presentare per il rilascio del
>>> passaporto c'è un "contrassegno telematico" di euro 73,50.
>>
>>
>> Costa così tanto adesso?
>> Bastardi!
>
>
> C'è stato un aumento della marca da bollo per passaporti, ma
> adesso vale per tutta la durata del passaporto (tipicamente
> 10 anni), e non più solamente per un anno.
> Per lo stato, il cambiamento è stato a saldo zero, ossia non
> è servito a fare cassa.


Lo Stato è ******* a prescindere!!
:-)


Tra l'altro se uno muore il primo anno gli hanno fregato 67
euri...
;-)


--
AIOE °¿°
Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
Qui è Usenet, non è il Web!
ADPUF 22 Giu 2017 23:05
B.B. 15:58, giovedì 22 giugno 2017:

> On 21/06/17 21:59, ADPUF wrote:
>>> Tra i documenti da presentare per il rilascio del
>>> passaporto c'è un "contrassegno telematico" di euro 73,50.
>>
>>
>> Costa così tanto adesso?
>>
>> Bastardi!
> C'è stato un aumento della marca da bollo per passaporti, ma
> adesso vale per tutta la durata del passaporto (tipicamente
> 10 anni), e non più solamente per un anno.
> Per lo stato, il cambiamento è stato a saldo zero, ossia non
> è servito a fare cassa.


Ah già che sei mezzo inglese, loro quanto pagano il passaporto?


--
AIOE °¿°
Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
Qui è Usenet, non è il Web!
Roger 22 Giu 2017 23:45
Bruno Campanini ha scritto:

> [...]

> Tu vorresti che nel popolar-parlando di tutti i giorni il termine
> "freccia" fosse sostituito con "indicatore luminoso di direzione
> a luci intermittenti" come recita il Codice della Strada,
> cosicché a nessuno fosse dato confondersi con l'asticciola scoccata
> dall'arco?

Sbagliato.
Io vorrei continuare a chiamare "freccia" l'indicatore di direzione e
"marca da bollo" il contrassegno telematico.
Tutto qui, molto semplicemente.

--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Voce dalla Germania 23 Giu 2017 08:48
> B.B. 15:58, giovedì 22 giugno 2017:
>> On 21/06/17 21:59, ADPUF wrote:
>>>> Tra i documenti da presentare per il rilascio del
>>>> passaporto c'è un "contrassegno telematico" di euro 73,50.
>>>
>>>
>>> Costa così tanto adesso?
>>> Bastardi!
>>
>>
>> C'è stato un aumento della marca da bollo per passaporti, ma
>> adesso vale per tutta la durata del passaporto (tipicamente
>> 10 anni), e non più solamente per un anno.
>> Per lo stato, il cambiamento è stato a saldo zero, ossia non
>> è servito a fare cassa.


Può darsi, però mi chiedo, dando per scontato che il costo
per produrre un passaporto europeo sia praticamente uguale
nei vari paesi dell'UE, come mai quello italiano secondo
<http://www.ilcosmopolitacurioso.eu/2015/il-costo-del-passaporto-in-europa/>
nel 2015 era il più caro di tutti.
Mia moglie conferma la cifra indicata lì per la Germania.
Bella differenza tra 59 e 116 euro.

Condivido in pieno i commenti dell'autore dopo l'elenco dei
vari paesi e dei relativi costi.
Bruno Van Dyck 23 Giu 2017 11:31
martedì 20/06/2017 09:03:10 Roger in
<oiahbl$vrq$1@virtdiesel.mng.cu.mi.it> scrisse :

> Tra i documenti da presentare per il rilascio del passaporto c'è un
> "contrassegno telematico" di euro 73,50.

> Era troppo difficile chiamarla marca da bollo.

Entrambe sbagliate: si tratta di una imposta (dallo Stato) di bollo.

La marca era un mezzo di riscossione *****ogico;
il contrassegno telematico è un mezzo di riscossione digitale.

Ma sempre della stessa *imposta* parliamo:

"L'imposta di bollo, nel sistema fiscale italiano, è un'imposta applicata
alla produzione, richiesta o presentazione di determinati documenti."

La bollatura consiste in un atto di autenticazione del documento e
irreversibile incasso dell'imposta (indispensabile per la validazione).

E visto che la sostanza non cambia (sempre di un pagamento si tratta) e
nemmeno lo scopo (Imposta di bollo - con una sua voce nelle entrate dello
Stato), tanto vale che scrivano semplicemente "Imposta di bollo", anche
perché è la legge a dirti con quale metodo devi pagarla (le "marche" sono
fuori corso dal 1º settembre 2007).

--
#201815
Mad Prof 23 Giu 2017 11:52
Bruno Van Dyck <br1@van.dyck.invalid> wrote:

> E visto che la sostanza non cambia (sempre di un pagamento si tratta) e
> nemmeno lo scopo (Imposta di bollo - con una sua voce nelle entrate dello
> Stato), tanto vale che scrivano semplicemente "Imposta di bollo", anche
> perché è la legge a dirti con quale metodo devi pagarla (le "marche" sono
> fuori corso dal 1º settembre 2007).

L'imposta di bollo è quella che bisogna pagare per avere il passaporto,
ma la cosa che si appiccica sul passaporto come prova del pagamento
dell'imposta di bollo suddetta credo vada chiamata in altro modo…

--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Voce dalla Germania 23 Giu 2017 13:35
Mad Prof hat am 23.06.2017 um 11:52 geschrieben:
> Bruno Van Dyck <br1@van.dyck.invalid> wrote:
>
>> E visto che la sostanza non cambia (sempre di un pagamento si tratta) e
>> nemmeno lo scopo (Imposta di bollo - con una sua voce nelle entrate dello
>> Stato), tanto vale che scrivano semplicemente "Imposta di bollo", anche
>> perché è la legge a dirti con quale metodo devi pagarla (le "marche" sono
>> fuori corso dal 1º settembre 2007).
>
> L'imposta di bollo è quella che bisogna pagare per avere il passaporto,
> ma la cosa che si appiccica sul passaporto come prova del pagamento
> dell'imposta di bollo suddetta credo vada chiamata in altro modo…


Guarda che già nel 2010 non si appiccicava niente sul
passaporto, ma invece applicavano un timbro dell'avvenuto
pagamento.
Bruno Campanini 23 Giu 2017 13:41
Mad Prof wrote on 23-06-17 :
> Bruno Van Dyck <br1@van.dyck.invalid> wrote:
>
>> E visto che la sostanza non cambia (sempre di un pagamento si tratta) e
>> nemmeno lo scopo (Imposta di bollo - con una sua voce nelle entrate dello
>> Stato), tanto vale che scrivano semplicemente "Imposta di bollo", anche
>> perché è la legge a dirti con quale metodo devi pagarla (le "marche" sono
>> fuori corso dal 1º settembre 2007).
>
> L'imposta di bollo è quella che bisogna pagare per avere il passaporto,
> ma la cosa che si appiccica sul passaporto come prova del pagamento
> dell'imposta di bollo suddetta credo vada chiamata in altro modo…

Beh, se vogliamo continuare a discutere di lana caprina come qui
appare vuoi per il caldo, la senescenza, la cospicua rarefazione
(si può dire?) dei partecipanti... potremmo anche ragionare su
quale sarebbe nella circostanza il termine corretto: imposta o tassa?

Bruno
Mad Prof 23 Giu 2017 22:38
Voce dalla Germania <traduttore@sags-per-mail.de> wrote:

> Guarda che già nel 2010 non si appiccicava niente sul
> passaporto, ma invece applicavano un timbro dell'avvenuto
> pagamento.

Quella che non si appiccica più è la marca annuale, ma per farsi
rilasciare un nuovo passaporto c'è ancora da appiccicare…

<http://www.poliziadistato.it/articolo/10301>

«La documentazione da presentare
[…]
Un contrassegno amministrativo da € 73,50 (da richiedere in una
rivendita di valori bollati o tabaccaio)»

--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Voce dalla Germania 23 Giu 2017 22:54
Mad Prof hat am 23.06.2017 um 22:38 geschrieben:
> Voce dalla Germania <traduttore@sags-per-mail.de> wrote:
>
>> Guarda che già nel 2010 non si appiccicava niente sul
>> passaporto, ma invece applicavano un timbro dell'avvenuto
>> pagamento.
>
> Quella che non si appiccica più è la marca annuale, ma per farsi
> rilasciare un nuovo passaporto c'è ancora da appiccicare…
>
> <http://www.poliziadistato.it/articolo/10301>
>
> «La documentazione da presentare
> […]
> Un contrassegno amministrativo da € 73,50 (da richiedere in una
> rivendita di valori bollati o tabaccaio)»


Puoi credermi oppure no, ma ti assicuro che sul mio
passaporto italiano rilasciato nel 2010 non c'è appiccicato
assolutamente niente.
E poi, mi dici dove potrei trovare secondo te una rivendita
di valori bollati o un tabaccaio che vendono contrassegni
amministrativi italiani in GERMANIA?
Mad Prof 23 Giu 2017 23:03
Voce dalla Germania <traduttore@sags-per-mail.de> wrote:

> Puoi credermi oppure no, ma ti assicuro che sul mio
> passaporto italiano rilasciato nel 2010 non c'è appiccicato
> assolutamente niente.
> E poi, mi dici dove potrei trovare secondo te una rivendita
> di valori bollati o un tabaccaio che vendono contrassegni
> amministrativi italiani in GERMANIA?

Sarà una procedura specifica per chi richiede il passaporto in un
consolato. Se vai in una questura in Italia ti devi presentare con
questa:

<http://www.travel365.it/foto/03-contrassegno-telematico-passaporto.jpg>

Anche perché, considerando l'oggetto della discussione, di che stiamo a
parlare se no…?

--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Mad Prof 23 Giu 2017 23:53
ADPUF <flyhunter@mosq.it.invalid> wrote:

> La tassa è il corrispettivo di un servizio, l'imposta no.

Quella per il rilascio del passaporto è una tassa di concessione
governativa.

--
73 is the Chuck Norris of numbers.
ADPUF 23 Giu 2017 23:53
Bruno Campanini 13:41, venerdì 23 giugno 2017:
>
> Beh, se vogliamo continuare a discutere di lana caprina come
> qui appare vuoi per il caldo, la senescenza, la cospicua
> rarefazione (si può dire?) dei partecipanti... potremmo anche
> ragionare su quale sarebbe nella circostanza il termine
> corretto: imposta o tassa?


La tassa è il corrispettivo di un servizio, l'imposta no.


--
AIOE °¿°
Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
Qui è Usenet, non è il Web!
B.B. 14 Lug 2017 13:13
On 23/06/17 07:48, Voce dalla Germania wrote:
>>>>> Tra i documenti da presentare per il rilascio del
>>>>> passaporto c'è un "contrassegno telematico" di euro 73,50.
>>>>
>>>>
>>>> Costa così tanto adesso?
>>>> Bastardi!
>>>
>>>
>>> C'è stato un aumento della marca da bollo per passaporti, ma
>>> adesso vale per tutta la durata del passaporto (tipicamente
>>> 10 anni), e non più solamente per un anno.
>>> Per lo stato, il cambiamento è stato a saldo zero, ossia non
>>> è servito a fare cassa.
>
>
> Può darsi, però mi chiedo, dando per scontato che il costo
> per produrre un passaporto europeo sia praticamente uguale
> nei vari paesi dell'UE, come mai quello italiano secondo
> <http://www.ilcosmopolitacurioso.eu/2015/il-costo-del-passaporto-in-europa/>
> nel 2015 era il più caro di tutti.

Confermo che è il più caro, e naturalmente era il più caro anche prima
che decidessero di eliminare la marca da bollo annuale. Il motivo è
ovvio, ed è lo stesso per cui paghiamo molto anche le altre tasse.

-- bb
B.B. 14 Lug 2017 13:16
On 22/06/17 22:05, ADPUF wrote:
>>>> Tra i documenti da presentare per il rilascio del
>>>> passaporto c'è un "contrassegno telematico" di euro 73,50.
>>>
>>>
>>> Costa così tanto adesso?
>>>
>>> Bastardi!
>> C'è stato un aumento della marca da bollo per passaporti, ma
>> adesso vale per tutta la durata del passaporto (tipicamente
>> 10 anni), e non più solamente per un anno.
>> Per lo stato, il cambiamento è stato a saldo zero, ossia non
>> è servito a fare cassa.
>
>
> Ah già che sei mezzo inglese, loro quanto pagano il passaporto?

Sono completamente italiano. Vivo in Scozia, ma quello è un altro
discorso :-)

Anche qua il passaporto costa piuttosto caro, però con il crollo della
sterlina dopo Brexit, l'equivalente in euro è meno di 100.

-- bb
Baduz 14 Lug 2017 20:27
"ADPUF" ha scritto nel messaggio news:oiemk2$1ecv$2@gioia.aioe.org...

Roger 09:03, martedì 20 giugno 2017:

> Tra i documenti da presentare per il rilascio del passaporto

com'è che gli stranieri non hanno bisogno del passaporto per venire in
italia mentre noi paghiamo 73 euro?
ADPUF 14 Lug 2017 20:56
Baduz 20:27, venerdì 14 luglio 2017:
> "ADPUF" ha scritto nel messaggio
> Roger 09:03, martedì 20 giugno 2017:
>
>> Tra i documenti da presentare per il rilascio del passaporto
>
> com'è che gli stranieri non hanno bisogno del passaporto per
> venire in italia mentre noi paghiamo 73 euro?


Penso che gli americani (USA) paghino il loro passaporto per
venire qui.

Del resto, non avendo carta d'identità, qualcosa ci vuole.


--
AIOE °¿°
Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
Qui è Usenet, non è il Web!
Voce dalla Germania 15 Lug 2017 10:07
Baduz hat am 14.07.2017 um 20:27 geschrieben:
>
>
> "ADPUF" ha scritto nel messaggio
> news:oiemk2$1ecv$2@gioia.aioe.org...
>
> Roger 09:03, martedì 20 giugno 2017:
>
>> Tra i documenti da presentare per il rilascio del passaporto
>
> com'è che gli stranieri non hanno bisogno del passaporto per
> venire in italia mentre noi paghiamo 73 euro?


Quali stranieri?
A quelli di una trentina di paesi basta la carta d'identità
per accordi reciproci, per cui anche a noi basta la carta
d'identità per andare a casa loro, praticamente in tutta
Europa o quasi.

Che poi in molti aeroporti, come mi è capitato tempo fa
prima di un volo per Londra, i poliziotti ti guardino male
se mostri una carta d'identità italiana cartacea, la più
facilmente falsificabile d'Europa, ma d'altra parte i
residenti all'estero come me non hanno nessuna possibilità
di ottenere quella elettronica, questo è un altro discorso.

Gli stranieri di circa centocinquanta paesi, poi, hanno
bisogno del passaporto.
Gia che ci sei, aggiornati. Il passaporto italiano costa 116
euro.

Se poi volevi buttarla in politica e ti riferisci a chi
viene salvato nel Mediterraneo, se proprio ci tieni, puoi
fare anche tu una "crociera" in un barcone ipersovraffolato.
Baduz 15 Lug 2017 22:52
"Voce dalla Germania" ha scritto nel messaggio
news:okci82$q2$1@dont-email.me...
<viene salvato nel Mediterraneo, se proprio ci tieni, puoi
<fare anche tu una "crociera" in un barcone ipersovraffolato.

ok, affare fatto, se dopo mi offri albergo gratis, poket money , vitto e
vestiario GRATIS .
Voce dalla Germania 16 Lug 2017 08:20
Baduz hat am 15.07.2017 um 22:52 geschrieben:
>
>
> "Voce dalla Germania" ha scritto nel messaggio
> news:okci82$q2$1@dont-email.me...
> <viene salvato nel Mediterraneo, se proprio ci tieni, puoi
> <fare anche tu una "crociera" in un barcone ipersovraffolato.
>
> ok, affare fatto, se dopo mi offri albergo gratis, poket
> money , vitto e vestiario GRATIS .


Affare fatto. Va' in Libia, comprati un posto su un barcone
e buon viaggio!
ilChierico 5 Ago 2017 18:36
On 23/06/2017 23:03, Mad Prof wrote:

> Anche perché, considerando l'oggetto della discussione, di che stiamo a
> parlare se no…?

Del fatto che ad esempio quando ho rinnovato il passaporto vigeva ancora
una specie di interregno, e non ho pagato la famosa marca da 73, ma solo
40 euro.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Usare correttamente la lingua italiana | Tutti i gruppi | it.cultura.linguistica.italiano | Notizie e discussioni linguistica italiano | Linguistica italiano Mobile | Servizio di consultazione news.